Home > Canali Tematici > Agricoltura Biologica > Difesa Fitosanitaria

Canali Tematici

Centro Documentale

Centro Documentale

Opportunità & Finanziamenti

Opportunità e Finanziamenti

Giardino Botanico Pollino

Giardino Botanico Pollino

Agricoltura Biologica

Altre sezioni del canale

Home Canale Tematico
Difesa Fitosanitaria
E' opportuno evidenziare, per non generare facili entusiasmi e false convinzioni, che l’a gricoltura biologica non si realizza con una semplice sostituzione di mezzi tecnici, ovvero utilizzando al posto di un prodotto chimico di sintesi un prodotto naturale. Occore tener presente, invece,  tutte quelle accortezze (uso di mezzi e tecniche) che favoriscano il ripristino della fertilità organica del terreno, l'incremento della biodiversità, ecc.
.
Si evidenzia, inoltre, che la normativa è in continua evoluzione, specie per quanto riguarda i mezzi tecnici, le procedure e le documentazioni, pertanto si consiglia di consultare frequentemente il proprio Organismo di Controllo, i tecnici degli Sportelli Bio  presso le Aziende Agricole Sperimentali Dimostrative dell'ALSIA ed i Notiziari e Bollettini da questi diffusi.
Servizi indispensabili per la scelta dei fitofarmaci da utilizzare sono " La Banca Dati Fitofarmaci utilizzabili in Agricoltura Biologica " realizzata dal CRA-PAV (Centro di Ricerca per la Patologia Vegetale) e la " Banca dati dei prodotti fitosanitari"  realizzata dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali.
.
In merito all’uso dei nemici naturali dei parassiti delle piante, da tempo in Basilicata sono state condotte esperienze e dimostrazioni pratiche. Presso l’Azienda Pantanello dell’ALSIA, dagli inizi degli anni 90, è attivo un allevamento dimostrativo di insetti: l'Insettario di Metaponto per il controllo biologico del cotonello degli agrumi. Gli agricoltori interessati, previo accordo telefonico, possono prendere visione sia delle tecniche di allevamento che richiedere la fornitura di insetti per lanci dimostrativi.
Gli entomofagi (insetti utili), sia selvatici che da allevamento, sono i principali fattori limitanti dei fitofagi dannosi alle piante coltivate.
Uno degli ostacoli alla presenza di questi ausiliari nelle immediate vicinanze delle colture è certamente la semplificazione ecologica del campo coltivato.
La realizzazioni di siepi con essenze autoctone o particolari, la realizzazione di nidi o rifugi, il mantenimento dei muretti a secco e di aree naturali tra le colture, possono essere paragonate a delle vere e proprie "biofabbriche naturali" che permettono la moltiplicazione e mantenimento di organismi utili.
 
Schede tecniche
Colture arboree: Vite, Fragole, Actinidia, Susino, Melo e Pero, Pesco, Ciliegio, Olivo, Agrumi, Albicocco.
Colture orticole: Pomodoro, Zucchino, Peperone, Melone, Melanzana,Insalate, Carciofo, Cavolfiore e Finocchio, Cereali.